domenica 30 novembre 2014

Eduardo - Il sindaco del rione Sanità, regia di Franco Pinelli

L'ARTE DELLA COMMEDIA
 
 
 
Mettere in scena una commedia di Eduardo penso sia il sogno di tutti quelli che in qualche modo "fanno teatro". Ma non è facile. I rischi che si corrono mettendo in scena un’opera del "Maestro" sono tanti. Primo fra tutti quello di "bruciarsi" e come attore e come regista. Questo è quello che ho pensato anche io accingendomi ad omaggiare Eduardo a 30 anni dalla sua scomparsa. Poi ho deciso di rischiare anche perche’ da qualche anno ho la fortuna di vedere crescere sempre piu’ un pubblico formato da giovani ed è a loro che dedico questa messa in scena de " Il Sindaco del Rione Sanità" Riuscire a strappare i "giovani di oggi" alla televisione e portarli a teatro è per me un grande successo. Dopo le prime prove, pero’, mi hanno assalito i primi dubbi sui significati nascosti che ogni frase, ogni battuta della commedia possiede. Ed ecco che ti torna in mente "LUI", Eduardo, con la sua interpretazione e allora ti sembra che non ci siano altre possibilità interpretative, altre chiavi di lettura diverse dalle sue…. Ma lui era unico…. Non sarebbe possibile interpretare la sua commedia con la stessa sua semplicità…. E allora ho letto e riletto ancora la commedia, le battute una ad una, e ho scoperto che il segreto per mettere in scena Eduardo sta proprio nell’affrontare il testo con semplicità, capirne il senso e renderlo " VERO", pulito, senza "sporcarlo" con virtuosismi accademici. Spero di esserci riuscito….

Franco Pinelli

 

 
 

E così, aprendo il nuovo spazio dedicato alla musica ed allo spettacolo nella cittadina di Ponticelli, il presidente della "Partenope" Giovanni Vigliena ed il direttore artistico Franco Pinelli, attore di chiara valenza nonché compagno di scena ed amico dell'indimenticabile erede scarpettiano, hanno di fatto portato a termine una missione ricca di buone premesse e cultura. "Ricordando Mario Scarpetta- ha detto l'attore e regista Pinelli- intendo rinnovare il mio omaggio all'artista ed all'amico, ecco perchè, oltre a dedicargli il nuovo spazio teatrale, inauguro la prima stagione artistica riportando in scena "La banda degli onesti", lavoro scritto da Mario e che lo vide, in mia compagnia, per l'ultima volta in palcoscenico. Si tratta di un tributo doveroso . Mario è stato per me, oltre che un amico fraterno, un maestro con la 'M' maiuscola, di quelli veri che danno tutto e disinteressatamente. La sua gioia era vedere lo spettacolo trionfare ed i suoi attori applauditi. Grazie all'apertura del Teatro Mario Scarpetta continuerò con umiltà ed emozione a presentarmi ogni sera al pubblico sentendo , che mi si creda o no, sempre Mario al mio fianco, che mi sostiene, mi da indicazioni e mi guida". Ed è proprio con queste passionali premesse fatte di ricordi e di benefico teatro che lo spazio sorto in via Provinciale Madonnelle,121 a Ponticelli, ha registrato per la sua prima uscita ufficiale tante presenze legate al mondo della grande famiglia Scarpetta e dello spettacolo. Tant'è che a tagliare il nastro inaugurale dell'elegante teatro di cento posti è stata la compagnia di vita e di scena di Mario, l'attrice Maria Basile Scarpetta, affiancata dalle sorelle dell'artista scomparso, Maria Vittoria ed Annamaria Scarpetta, dal cugino Eduardo Scarpetta con la moglie Mariolina Cozzi, dagli attori Angelo Di Gennaro ed Alan De Luca e dal conduttore Bruno Gaipa. Presenti i rappresentati dell'Associazione Partenope e gli artefici dell'iniziativa, tra cui anche Gaspare Scognamiglio, il teatro che offrirà pure spazio a concerti, corsi di recitazione ed eventi, partirà quindi con il suo primo spettacolo in cartellone il prossimo 17 ottobre quando in scena arriveranno i due atti de "La banda degli onesti" con le regia di Franco Pinelli. A seguire, sempre a proposito di anniversari, da Natale sarà il turno de "Il sindaco del Rione Sanità" commedia messa in scena a trent'anni dalla scomparsa dell'autore Eduardo De Filippo, con la Stabile del "Teatro Mario Scarpetta". A completare la programmazione, i riadattamenti di e con Franco Pinelli, in scena dal 13 marzo con "Chistu vascio è 'na Reggia" e dal 8 maggio con "Se mi tradisci ti tradisco".


Fonte:http://www.napolivillage.com/Teatro/spettacoli-inaugurazione-teatro-mario-scarpetta-a-10-anni-dalla-scomparsa.html


Nessun commento:

Posta un commento